L’Aratro e la Stella in cammino

Non c’è nessuna festività che la nostra associazione, L’Aratro e la Stella, sente vicina alla sua essenza, come quella dell’Epifania.

Eccone i motivi.

Il nome innanzitutto. “Se vuoi tracciare diritto il tuo solco attacca l’aratro ad una stella”: è da questo antico proverbio mediorientale che abbiamo preso il nostro nome. Vorremmo sentirci come i Magi, dei cercatori di senso che provano a individuare sentieri diretti verso ciò che veramente conta e produce bellezza e pienezza di vita. La stella è l’espressione figurata e poetica del desiderio (de-sidereo), l’aratro del nostro essere terra da percorrere e da fecondare.

I Magi sono dei viandanti, non degli stanziali: sanno che la vita è erranza. Esplorare la differenza della mente, del cuore, della memoria, del desiderio dello stanziale e del viandante è il tema del nostro 1° Approdo “Desiderare il senso”.

I Magi sono stranieri, gli “altri” che scoprono non hanno timore di avvicinare la propria intima alterità, rendendosi “stranieri” per rispondere ad una intuizione, al proprio desiderio, al proprio sogno. Rispondere è il cuore della respons-abilità = abilità a rispondere. Il tema dell’”Altro”, del Sogno, del Desiderio e della Responsabilità sono esplorati nel 2° Approdo “Abitare il Sogno”.

I Magi portano doni e cercano un incontro da vivere e da ospitare nella profondità del loro cuore. Siamo il risultato dei doni ricevuti e offerti. Veniamo al mondo come ospiti in un corpo di una sconosciuta. Raggiungiamo la maturità grazie alla capacità di sostare in prossimità degli altri, realizzando incontri autentici. Il Dono, l’Ospitalità e la Sosta sono i temi che affrontiamo nel 3° Approdo “Prendere il Largo”.

I Magi non hanno nome. E non profferiscono parola. Mostrano la loro sapienza perché si rendono viandanti, abitatori di sogni, portatori di doni e desiderosi di incontri veri. Nel nome c’è l’identità, ma l’identità e in divenire. Scopriremo chi siamo grazie alle esperienze realizzate, alle scelte compiute, alle persone incontrate. Il tema del Nome, dell’Identità, della Parola e del Silenzio li approfondiamo nel 4° Approdo “Verso una meta che non ha nome”.

Questo è il percorso che abbiamo chiamato:

Viaggio verso l’Isola Sconosciuta

Associazione L’Aratro e la Stella