LA LEGGEREZZA

“Prendete la vita con leggerezza. Che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.”

Italo Calvino

Contenuti dell’incontro

Se, come scrive Calvino, la leggerezza non è superficialità allora ha che vedere con la profondità delle cose.

Forse allora andare in profondità equivale ad acquisire leggerezza?

Cos’è allora la leggerezza? E cosa ci rende leggeri? Come, cioè, possiamo sottrarre peso ad una quotidianità che talvolta si fa fatica ad abitare?

Non solo l’oggi, talvolta anche la memoria ha un peso: è possibile conferire anche a questa dimensione leggerezza?

Queste sono alcune delle domande che ci guideranno e dalle quali ci faremo guidare nell’incontro di sabato 21 maggio. Cercheremo di farlo con spirito non superficiale, ma allo stesso tempo profondo e leggero.

L’incontro sulla Leggerezza segue quello sulla Fragilità avvenuto il 5 marzo.

Programma (inizio h 15:00)

- Saluto ai partecipanti da parte degli ospiti Amedeo Piva e Antonio Organtini

- Antonio Organtini (direttore del Centro per ciechi), ci farà fare l’esperienza della “Leggerezza ad occhi chiusi”

- suggestioni proposte da Ignazio Punzi

- riflessione personale

- scambio in piccoli gruppi

- cena in allegria (condivideremo ciò che i partecipanti liberamente porteranno)

Dove

Centro Sant’Alessio – Via Carlo Tommaso Odescalchi, 38 – Roma

Iscrizioni

Per iscriversi è preferibile inviare una mail a:  verso@isolasconosciuta.it

Per partecipare occorre essere associati. La tessera annuale è di 10 €. La partecipazione all’incontro è invece gratuita per chi viene per la prima volta. Per tutti gli altri chiediamo un contributo di 10 €. Tale somma sarà detratta dall’iscrizione ad uno dei seguenti Approdi previsti per il 2016:

- 4° Approdo: Verso una meta che non ha nome – 10-12 giugno

- Approdo straordinario: Offesa Ferita Perdono – 1-3 luglio

- 2° Approdo: Abitare il sogno – 7-9 ottobre